Home       Profilo Aziendale       Servizi       il CLAB       il LAB       News       Contatti       Partners
BANDO INTRAPRENDO

Il Bando riapre ufficialmente il prossimo 4 ottobre. 

Regione Lombardia intende favorire e stimolare l'imprenditorialità mediante l'avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego.

Soggetti beneficiari
Possono presentare domanda i soggetti che alla data di presentazione della domanda abbiano i seguenti requisiti:
• siano MPMI iscritte e attive al Registro delle imprese da non più di 24 mesi;
• siano aspiranti imprenditori, ossia persone fisiche, che intendano aprire un’impresa mediante iscrizione e attivazione al Registro delle imprese entro massimo 90 giorni dal decreto di concessione dell’agevolazione;
• siano liberi professionisti in forma singola che abbiano avviato un attività da non più di 24 mesi e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale una dei comuni della Lombardia;
• siano persone fisiche iscritte ad ordini e professioni o associazioni riconosciute dal MISE, che intendano avviare l’attività professionale entro 90 giorni dal decreto di concessione dell’agevolazione.

Interventi ammissibili
Sono considerati ammissibili i seguenti progetti:
• avvio e/o investimento di MPMI;
• avvio e/o sviluppo di attività di lavoro libero-professionale in forma singola.

Sono ammissibili interventi che comportino spese totali ammissibili uguali o superiori ad euro 41.700,00.

Spese ammissibili
Sono considerate ammissibili le spese sostenute dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda, per investimenti funzionali all’avvio di attività imprenditoriali quali:
• personale (fino ad un massimo del 30% delle spese totali ammissibili);
• beni strumentali nuovi o usati o in noleggio;
• beni immateriali;
• licenze software (nel limite massimo del 20% delle spese totali ammissibili);
• affitto locali della sede operativa;
• acquisto di scorte (fino ad un massimo del 10% delle spese totali ammissibili)
• servizi di consulenza (fino ad un massimo del 25% delle spese totali ammissibili)
• spese generali
Per gli aspiranti imprenditori e aspiranti liberi professionisti in forma singola le spese sono ritenute ammissibili dalla data di inizio attività della MPMI e dalla data di avvio attività libero-professionale.

Contributo 
L’intervento finanziario è compreso tra un minimo di 25 mila euro ed un massimo di 65.000 euro  e si compone di una quota di contributo a fondo perduto (pari al 10%) e di una quota di finanziamento agevolato a tasso zero (90%).

Note

Per essere ammessi all’intervento finanziario i progetti presentati devono aver ricevuto uno o più endorsement da parte dei soggetti istituzionali o riconosciuti o da soggetti privati.
Sarà possibile presentare domanda a partire dal 4 ottobre 2017.