Regione Lombardia, con un primo stanziamento di 7 milioni di euro, supporta la realizzazione di progetti di internazionalizzazione da parte delle PMI atti a sviluppare e consolidare la presenza delle stesse imprese nei mercati esteri.

Nelle spese ammissibili sono comprese le seguenti attività e servizi:

  • azioni di comunicazione ed advertising per la promozione di prodotti o brand su mercati esteri (ivi incluse le azioni di web-marketing o lo sviluppo e l’adeguamento di siti web per i mercati esteri);
  • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero e ad eventi a queste collegati;
  • istituzione temporanea all’estero (per un periodo di massimo 6 mesi) di showroom/spazi espositivi per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri;
  • consulenze in materia fiscale, doganale, strategica, diritto commerciale internazionale, amministrativo e gestionale;
  • consulenze per la strutturazione di un modello aziendale di rete di vendita o post vendita nel paese target e/o per la costituzione di joint venture con partner internazionali esteri;
  • servizi di traduzione e interpretariato;
  • conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target;
  • traduzione e adeguamento di manuali e altro materiale informativo finalizzati al paese estero;
  • commissioni per eventuali garanzie fideiussoria;
  • spese per il personale dipendente impiegato nel progetto di internazionalizzazione

 

L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato al tasso dello 0%, fino all’80% delle spese ritenute ammissibili, per finanziamenti minimi pari a € 50.000 e massimi pari a € 500.000, durata del finanziamento tra 3 e 6 anni con preammortamento massimo pari a 24 mesi.

Le domande possono essere presentate a partire dal 22 Maggio 2019.